Sulphur And Dana per iPad finalmente su AppStore

Circa tre mesi fa, il regista e artista Dario Picciau mi propose di sviluppare la versione iPad della graphic novel Sulphur And Dana. In un primo momento mi era sembrata la richiesta di una applicazione come tante peraltro simile ad una che stavo scrivendo in quel momento. Poi ho visto le tavole che avrebbero costituito l’opera, basate su un modo di concepire il fumetto mai visto prima. Decisi allora di partecipare con entusiasmo, intravedendo l’eccezionalità e la novità di quanto avremmo potuto realizzare.

L’applicazione Sulphur And Dana prima di essere un fumetto che parla di diversità e di amore, è un’opera d’arte. In quanto tale si presta a vari livelli di lettura. Si possono ammirare le pagine ed essere rapiti dal mondo in esse rappresentato, soffermarsi sulle singole illustrazioni e subire il fascino della loro bellezza, leggere i testi e farsi coinvolgere da questa delicata storia contro il pregiudizio indotto dalla diversità.

L’applicazione utilizza il format brevettato “Living Comic System®” che consente la visualizzazione di libri e fumetti su dispositivi touch screen. Il sistema rispetta la tradizione del fumetto valorizzandone le caratteristiche principali, con tavole e illustrazioni statiche arricchite di effetti visivi.  Le tavole in alta risoluzione sono state create dagli artisti Jon Foster e Dario Picciau, per tradurre in immagini la breve novella contro il pregiudizio e la discriminazione “Sulphur & Dana. L’acqua, il fuoco e l’amore” di Roberto Malini e Steed Gamero. Nello sviluppo ho cercato di utilizzare quanto consentito da iOS 3.2 per dare al lettore un’esperienza unica.

Il risultato? Straordinariamente bello!

Per maggiori informazioni e per acquistare l’opera segui questo link.

L’anello mancante

Un hobby, così Steve Jobs ha sempre definito l’AppleTV, forse per non doverla inserire tra i prodotti Apple che non brillano particolarmente. In effetti il dispositivo non ha mai evidenziato caratteristiche degne di nota, soprattutto se confrontato con altri media center. Di fatto poteva essere vista come un dispositivo comodo per vedere i film e le serie televisive acquistabili o affittabili su iTunes (servizio peraltro mai partito nel nostro paese) oppure ascoltare musica o podcast.
Rumors recenti fanno immaginare che questa situazione potrà, nel breve periodo, cambiare. Si parla del rilascio di un oggetto che dovrebbe essere l’evoluzione di AppleTV e potrebbe chiamarsi iTV. La parte più interessante, in particolare per noi sviluppatori, sarebbe quella che, sempre stando ai rumors, il sistema operativo di questa nuova iTV sarebbe iOS. Questo vorrebbe dire che con un investimento minimo in termini di nuove conoscenze sarebbe possibile sviluppare applicazioni per questa nuova piattaforma.
Staremo a vedere se questi rumors saranno confermati, in caso affermativo Apple, con questo nuovo anello, ultimerebbe la catena iniziata tanti anni fa, con una presenza in tutti gli aspetti della vita digitale delle persone. Un piede in salotto l’ha già messo con l’iPad, vedremo se completerà l’opera arrivando anche alla regina del salotto, la televisione.